Firenze 2020

Per l’Accademia Nami e tutti i suoi studenti non poteva mancare la visita al Museo Salvatore Ferragamo.

All’interno della struttura era allestito accuratamente il progetto “Sustainable Thinking“, il quale ha l’obiettivo di far riflettere sul tema che oggi risulta il più discusso tra tutti: la Sostenibilità, molto caro alla nostra Accademia.

La spiegazione della Mostra secondo la Fondazione:

Il progetto Sustainable Thinking ha l’obiettivo di far riflettere attraverso le visioni della moda e dell’arte. Verso la sostenibilità guardano molti artisti, alcuni concentrati sul recupero di un rapporto con la natura, sull’impiego di materie organiche, sulla necessità del riuso creativo dei materiali o sulla relazione fra natura e tecnica; altri sull’importanza di un impegno collettivo volto alla rifondazione della società. L’industria della moda, da parte sua, non solo attraverso una nuova generazione di designer, ma anche tramite percorsi innovativi di brand consolidati sul mercato sta affrontando la via della sostenibilità, con l’adozione di nuovi materiali ecologici e performanti e il perfezionamento dei processi produttivi.
In mostra, artisti, fashion designer, aziende produttrici di tessuti e di filati propongono una pluralità di spunti per una progettualità in grado di impiegare le nuove tecnologie senza subirle, declinare il locale con il globale, salvaguardare il nostro ecosistema.

Alcune immagini dei capi e delle calzature presenti alla mostra, tutti realizzati con tessuti riciclati ed ecosostenibili: